marzo 10, 2009

pesce lesso al microonde


Cari Amici,
oggi "demoliremo" un mito, stiamo parlando del pesce lesso.
Si legge nei sacri testi che la preparazione del pesce lesso richiede la preparazione del court-bouillon, ovvero il liquido utilizzato per lessare pesci e crostacei, che si ottiene mettendo a bollire nella pesciera in acqua salata:
- carota
- cipolla (che di questi tempi fa tanto chic chiamare cipollotto)
- sedano
e si può aggiungere vino o limone o timo o alloro a seconda dei gusti e delle preparazioni che si vogliono ottenere.

A tal proposito ci sono diverse scuole di pensiero:
" ...bollitura delle verdure per non meno di un'ora!" dicono alcuni,
altri, inorriditi, affermano: "Per carità, 40 minuti! non di più..."

E poi c'è il rito della cottura del pesce: nel court-bouillon si adagia il pesce e in funzione della grandezza bisogna "aggiustare" il tempo di cottura.
Così dunque si lessa il pesce... e alla fine va via un'ora e passa.

Bene, premesso che non voglio svilire il procedimento certamente messo a punto nel tempo da solidi professionisti e che, nelle sue varianti, tutte valide, ho spesso utilizzato con soddisfazione.

Però, ahimè c'è sempre un "però", arriva il momento di percorrere nuove strade ed è quello che faremo oggi: parliamo di cottura del pesce nel forno a microonde, seguitemi.

Pesci
Vanno bene tutti: spigole (io non le mangio), serra (che vedete nelle foto), sgombri, sugheri, merluzzi, scorfani, ...
Chiaramente devono entrare nel forno e avere la lunghezza massima del piatto rotante, se non dovessero entrare: tagliate la testa e la coda.

Ingredienti (per singolo pesce):
- mezzo limone
- 3 fettine di limone
- 1 spicchio di aglio
- 3 cucchiai di olio di oliva
- 2 cucchiai di acqua
- 1 cucchiaino di cipolla tritata
- alcune foglie di prezzemolo
- un pizzico di sale
- un pizzico di pepe

PREPARAZIONE
Si squamino i pesci, si provveda ad eviscerarli (l'operazione di eliminazione delle interiora) e si eliminino le branchie.
Prendiamo il pesce ancora bagnato dell'acqua con cui lo abbiamo "pulito" e accomodiamolo su un bel pezzo di carta da forno.

Nella pancia del pesce inseriremo:
- mezza fetta di limone,
- alcune foglie di prezzemolo,
- metà dell'aglio tagliato a pezzetti,
- un cucchiaio di olio,
- un pizzico di pepe.


A parte avremo preparato un emulsione ottenuta con il succo di mezzo limone, 2 cucchiai d'olio, 2 cucchiai di acqua tiepida, 1 cucchiaino di cipolla tritata molto finemente, un pizzico di sale e uno di pepe.

Il pesce verrà a questo punto irrorato con l'emulsione ottenuta e su di esso adagieremo le fettine di limone rimanenti, il resto dello spicchio d'aglio tagliato in fettine sottili e il prezzemolo.


Chiudiamo per benino il cartoccio.


Fatte le stesse operazioni per gli altri eventuali pesci li accomodiamo su di un piatto e mettiamo tutto nel microonde alla potenza di 850W predisponendo il timer a 7 minuti.
"Quanno sòna so' fatti".

Provare per credere.

Nota 1
La ricetta e i tempi di cottura si riferiscono a pesci da porzione di 250-300 grammi circa.

Nota 2
Nel mio microonde ne posso mettere tre un po' sovrapposti.
E' possibile anche metterne un quarto, avendo attenzione a metà cottura di spostarlo sotto, e chiaramente mettere sopra quello che prima era "coperto".

Braci e abbracci
editing by VDP


Nessun commento:

Posta un commento